Terremoto: avvocatessa di Camerino apre lo studio in un camper

MeteoWeb

Avvocato si trasferisce in camper dopo che il suo ufficio e’ crollato con il Terremoto. L’idea di allestire lo studio legale nel furgone attrezzato del padre e’ di una professionista di Camerino (Macerata), Antonella Gamberoni, che ora studia le pratiche e riceve i suoi assistiti nel mezzo parcheggiato in via delle Mosse, a due passi dal Coc, il Centro operativo comunale. “Condividevo uno studio molto bello con un collega nel centro storico della citta’, ma purtroppo ha subito danni pesanti ed e’ completamente inagibile, se non altro perche’ si trova in zona rossa”, racconta l’avvocatessa, e quindi “non sapendo dove andare, data la scarsita’ dei locali agibili presenti nel territorio, mi sono ingegnata nel portare una stampante, un computer e alcuni documenti in questo camper che ho sistemato in un parcheggio privato che mi e’ stato gentilmente concesso dal professor Alberto Polzonetti”. La scelta e’ stata dettata ”anche dai prezzi insostenibili che vengono chiesti in questo momento per affittare un locale o una singola stanza e poi c’e’ anche la problematica della delocalizzazione dell’attivita’ che non e’ per niente semplice come procedura” spiega ancora Gamberoni. Che sottolinea, inoltre, come gli ordini professionali “non siano stati adeguatamente sostenuti nell’affrontare questa emergenza”. “In camper restero’ il tempo necessario, ma e’ evidente che non potra’ essere una sistemazione definitiva – aggiunge – , quindi credo che le stesse istituzioni debbano aprire una riflessione su come gestire la questione legata agli studi dei professionisti, al di la’ del mio caso. La gran parte di questi studi si trovava nel centro storico di Camerino e la quasi totalita’ sono inagibili, se si vuole evitare una fuga dalla citta’ dei professionisti occorrera’ pensare a delle soluzioni”.