Terremoto, Coldiretti Marche: “bene il decreto sugli aiuti diretti, ora colmare i ritardi”

MeteoWeb

‘E’ determinante intervenire sulla semplificazione e sulla velocizzazione delle procedure per l’acquisto delle stalle mobili”. E’ quanto afferma la Coldiretti delle Marche dopo l’approvazione in Consiglio dei ministri del decreto sul Terremoto, che conferma circa 35 milioni di euro di aiuti diretti per il mancato reddito delle imprese di allevamento da erogare entro febbraio, l’estensione del fondo di solidarieta’ alle colture assicurabili e non solo a quelle assicurate e agevolazioni per l’accesso al credito per i giovani agricoltori, oltre ad ulteriori semplificazioni per accelerare l’acquisto delle stalle mobili da parte delle Regioni, su proposta del ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina. ‘‘Va colmato un insostenibile ritardo – sottolinea Coldiretti – che nelle Marche ha fatto salire a oltre 200 il conto degli animali morti, feriti e abortiti nelle zone terremotate della regione, con gli allevatori che non sanno ancora dove ricoverare mucche, maiali e pecore, costretti al freddo o nelle strutture pericolanti che stanno cedendo mentre si e’ dimezzata la produzione di latte”.