Terremoto, Curcio: in 6 mesi eventi da film horror

MeteoWeb

Tra fine 2016 e inizio 2017 abbiamo avuto una serie di eventi che se si dovessero scrivere in un film dell’orrore sarebbe difficile descrivere in maniera cosi’ puntuale: quattro Regioni coinvolte e cinquantadue Comuni zona rossa sono una dimensione stratosferica che non viene percepita“: lo ha dichiarato il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio, in occasione della presentazione del libro di Erasmo D’Angelis ‘Italiani con gli stivali’ sulla storia del Dipartimento. Da agosto “e’ il sistema che e’ stato sotto stress, a iniziare dai cittadini che sono quelli prevalentemente colpiti. Questi sei mesi sono stati difficilissimi, piu’ di cinquantamila scosse si sono susseguite dal 24 agosto. Quindi c’e’ una fatica importante in primo luogo da parte di chi la sta vivendo come cittadino, e poi sono coinvolte le istituzioni tutte ai vari livelli territoriale e nazionale“. “Ci sara’ tempo per fare una analisi delle cose che devono essere migliorate, pero’ ricordiamoci che ogni giorno si mettono in piedi dei sistemi che tendono un po’ a correggersi proprio perche’ le azioni si stanno succedendo in maniera tale che non sempre inizi con quel programma e sei sicuro che quel programma puo’ continuare cosi’ come lo hai pensato. Basti pensare alle verifiche di agibilita’: in queste 50 mila scosse piu’ volte si e’ dovuto ripassare perche’ ogni volta che c’e’ un evento la situazione cambia. Ci sara’ il tempo per fare dei correttivi“.