Terremoto, sindaco di Monte Cavallo: “chi può sgomma”

MeteoWeb

Io non sono fifone, ma i cittadini sono intimoriti: se possono, ‘sgommano’“. Lo dice il sindaco di Monte Cavallo, epicentro delle ultime scosse superiori a magnitudo 4, Pietro Cecoli. “Una signora che ha trovato sistemazione in una minicasa su ruote questa mattina ha preso i figli e se n’e’ andata sulla costa. Le ho chiesto: ‘Ma dove vai?’. ‘Scappo, qui non resisto’, mi ha risposto. C’e’ da capirli”. “Adesso – aggiunge – stiamo verificando con il poco personale che abbiamo se ci sono stati danni grossi. Sicuramente quel che era gia’ lesionato e’ peggiorato“. A Monte Cavallo, 150 abitanti, sono restate diverse famiglie che hanno avuto la fortuna di non vedere le loro abitazioni distrutte dalle scosse. “Chi ha la casa agibile e’ rimasto – racconta Cecoli – ma certo, se seguita cosi’ e’ difficile che resti. Alcune persone, una decina, dovrebbero rientrare domenica dagli alberghi al mare, ma forse vorranno restare qualche altro giorno. Vedremo se e’ possibile. Insomma – conclude sconsolato Cecoli –, il Terremoto, la neve…piove sul bagnato”.