Terremoto, vescovo Norcia: “Dobbiamo dare risposte concrete alla gente”

MeteoWeb

Dobbiamo dare delle risposte concrete alla gente, solo le promesse non bastano. Altrimenti, come dice il Santo Padre, si rischia di far ulteriormente soffrire le popolazioni colpite dal sisma. Quindi e’ necessario superare i vincoli della burocrazia, seppur nel rispetto della legalità“: lo ha detto all’ANSA il vescovo di Spoleto-Norcia, Renato Boccardo, commentando le parole di Papa Francesco di domenica mattina all’Angelus. “Per favore – aveva detto, fra l’altro, il Pontefice, rinnovando la sua vicinanza ai terremotati – qualsiasi tipo di burocrazia non li faccia aspettare e ulteriormente soffrire”. “In queste situazioni di emergenza chi ha la responsabilita’ se la deve assumere, evitando quello che si chiama scaricabarile“, ha aggiunto mons. Boccardo, che a piu’ riprese ha puntato il dito contro le lungaggini della istituzioni, dicendosi convinto “che la stessa burocrazia, pur non sapendo quantificare il quanto, ha sicuramente inciso sui danni provocati dal sisma ai nostri borghi”.