Tumori: in Italia mille malati al giorno, i 4 consigli per evitare 1 caso su 2

MeteoWeb

Ogni giorno in Italia quasi mille persone si ammalano di cancro. Eppure “è accertato che quasi il 50% dei tumori può essere evitato mettendo in sicurezza la propria salute con scelte di vita sane e consapevoli”. Lo ricordano gli esperti dell’Irccs Cro di Aviano (Pordenone), in vista del World Cancer Day 2017 che si celebra sabato 4 febbraio.
Purtroppo i numeri di chi rischia sono ancora alti, spiega Diego Serraino, responsabile della Struttura di Epidemiologia oncologica del Cro: “Recenti indagini hanno dimostrato che circa il 27% degli italiani si dichiara fumatore, che uno su 3 è sovrappeso e uno su 10 addirittura obeso; il 17% eccede nel consumo di bevande alcoliche e il 32% non svolge attività fisica. Quanto poi al consumo di frutta e verdura nelle dosi consigliate (5 porzioni al giorno), la regola è seguita poco meno del 10%”.
A preoccupare gli specialisti dell’Istituto, “subito dopo il fumo”, ci sono “le insane abitudini alimentari” con “un eccessivo consumo di cibi contenenti zuccheri semplici (dalle bibite gasate alla pasta o al pane raffinato), o di cibi ad alto contenuto di grassi animali (carni rosse e insaccati), e lo scarso uso di piatti a base di verdura”. Le abitudini moderne “ci stanno allontanando dalla dieta mediterranea a base di olio di oliva, frutta, verdura, carni bianche, pesce e cibi non raffinati”. Un altro nemico è “la bassa frequenza di attività fisica”.
“L’Istituto nazionale tumori attua politiche di prevenzione connesse agli stili di vita da diversi anni – afferma il direttore scientifico, Paolo De Paoli – Particolare accento è stato posto alla trasmissione di notizie scientificamente validate e per questo concretamente utili all’attuazione di stili di vita capaci di ridurre il rischio di sviluppare tumori”.

Ecco quindi i 4 consigli degli esperti del Cro:
1) Non fumare è il singolo miglior modo per una persona di prevenire fino a 17 tipi diversi di tumore;
2) Circa il 30% dei tumori è diagnosticato a persone sovrappeso, obese o a chi non svolge adeguata attività fisica (basta anche una passeggiata giornaliera di 30 minuti);
3) Proteggere la pelle dal sole ed evitare l’abbronzatura artificiale riduce al minimo il rischio di sviluppare il melanoma;
4) Vaccinare le giovani ragazze contro l’infezione da Papillomavirus umano (Hpv) le protegge dal tumore della cervice uterina. (AdnKronos)