Giornata Mondiale dell’Acqua, Croce Rossa: azioni urgenti per salvare la vita a milioni di persone

MeteoWeb

L’acqua, come tutti sappiamo, è un bene vitale e l’odierna giornata mondiale richiama ognuno di noi a essere più responsabile nella nostra vita quotidiana, con piccoli gesti per evitare sprechi immensi. Oltre a questo, però, c’è un bisogno urgente di azioni per salvare la vita a milioni di persone“. Lo afferma in una nota il presidente nazionale di Croce Rossa Italiana, Francesco Rocca. “Le organizzazioni umanitarie, i governi, i partner – prosegue il presidente di Cri – devono unire tutti gli sforzi possibili per un intervento coeso e immediato nell’Africa orientale e centrale e in Yemen. All’inizio del mese, le Nazioni Unite hanno fatto sapere che la carestia ha colpito oltre 20 milioni di persone tra Somalia, Yemen, Sud Sudan e Nord-Est Nigeria. A questo si vanno ad aggiungere 2,7 milioni di persone che hanno bisogno di assistenza umanitaria in Kenya, con un aumento del 46% in appena 6 mesi. Per non parlare delle cifre fornite dalle autorità dell’Etiopia che parlando di 5,6 milioni che avranno bisogno di cibo e 9,2 di acqua potabile“. Non solo. “I cambiamenti climatici, la siccità, la stagione delle piogge che ha portato pochissima acqua, portano all’estinzione dei pascoli, alla fine degli allevamenti e mettono in dura crisi l’agricoltura. Questo significa che milioni di persone vivono e, se non si interviene immediatamente, vivranno sempre di più, una situazione di insicurezza alimentare e di mancanza di acqua potabile – spiega Rocca – A tutto questo, però, vanno aggiunti le situazioni di violenza e conflitto che non sembrano trovare una soluzione. Il Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa sta moltiplicando gli sforzi di intervento in ogni contesto, con programmi di supporto e assistenza alla popolazione. C’è bisogno però di interventi immediati – rimarca – mentre parliamo di questa situazione, migliaia di persone rischiano la morte. La carestia si può ancora affrontare, ma serve l’aiuto di tutti”.