Allevamenti suini: Boehringer Ingelheim presenta un nuovo strumento per la valutazione e il monitoraggio della biosicurezza

MeteoWeb

Nell’applicare un programma di controllo della PRRS, è fondamentale seguire un approccio sistematico come il processo in 5 step che illustriamo di seguito. Il primo passo è fissare obiettivi e risultati attesi per lo specifico allevamento. Il secondo è stabilire lo stato sanitario attuale in cui si trova l’allevamento. Il terzo passo è individuare quali sono i limiti esistenti per il raggiungimento dell’obiettivo prefissato, ossia i rischi associati alla biosicurezza e la loro gestione, all’interno dell’allevamento o in un sistema produttivo. Sulla base di quanto stabilito nei 3 passi precedenti, si può poi passare a studiare un insieme di soluzioni adeguate (passo 4) e, come ultimo step, applicare le soluzioni scelte e monitorare i risultati.
Gli allevamenti suini sono esposti quotidianamente a diversi tipi di rischi associati alla biosicurezza. Alcuni di questi sfuggono all’attenzione. Grazie a p-TRACK (“Pathogen Kit TRACing Kit”), strumento sviluppato da Boehringer Ingelheim, è ora possibile seguire e monitorare i diversi rischi associati ai possibili vettori di agenti patogeni all’interno dell’allevamento: attrezzature, persone che lavorano presso l’allevamento o soggetti esterni che vi transitano. Con p-TRACK, veterinari e allevatori possono rilevare in tempo reale eventi rischiosi associati ai movimenti.
p-TRACK è, infatti, in grado di rilevare la posizione di oggetti o individui, possibili vettori di contagio, all’interno o all’esterno delle strutture dell’allevamento. Ciò consente una facile individuazione e monitoraggio delle aree dell’allevamento più esposte a rischi. Ad esempio, l’area “sporca” di carico/scarico degli animali all’esterno delle strutture è una zona critica per l’insorgenza di nuovi focolai. Movimenti errati costituiscono un rischio importante per la biosicurezza. Rilevarli consente di mettere in atto azioni correttive.
Boehringer Ingelheim è impegnata a sviluppare e offrire nuove soluzioni e strumenti che aiutino a controllare la PRRS e altre gravi patologie dell’allevamento suinicolo.

Per maggiori informazioni: www.prrs.com