Cambiamenti climatici: non influiscono solo sull’ambiente, ma anche sulla salute mentale

MeteoWeb

I cambiamenti climatici non influiscono solo sull’ambiente, ma anche sulla nostra salute e sul nostro benessere. La salute mentale, prima tra tutte, ne potrebbe risentire subendo danni non indifferenti. A questa conclusione è giunto il report “Mental health and our changing climate: impacts, implications and guidance”, diffuso dall’American Psychological Association e ecoAMerica. Il report ha evidenziato come tra gli effetti mentali degli eventi naturali dovuti ai cambiamenti climatici c’è innanzitutto lo shock legato alle possibili conseguenze fisiche ed economiche. Le reazioni emotive che ne scaturiscono, come terrore e rabbia, possono sfociare in sintomi di disturbo post-traumatico.

E a scaturire questi effetti non sono solo gli eventi disastrosi, ma anche quelli a lungo termine che il cambiamento climatico causa su agricoltura, infrastrutture e vivibilità. A risentirne potrebbero esserne ad esempio i livelli di occupazione, costringendo così le persone ad emigrare, con conseguente perdita di identità personale e professionale, e sensazioni come impotenza, paura e fatalismo.

Ma c’è qualcosa che si può fare? Secondo lo studio sarebbe necessario rafforzare la capacità di resilienza degli individui e aiutarli a mantenere vivo il loro network sociale di sostegno, un supporto fondamentale per limitare l’impatto dei traumi. Così come a ridurre questo tipo di stress contribuiscono anche comportamenti a favore dell’ambiente, come andare a lavoro a piedi, in bicicletta o con i mezzi pubblici.