Cile: consegnata la Residencia di ALMA, nuovi alloggi per personale e visitatori

MeteoWeb

La nuova Residencia di ALMA, inserita nella Struttura di Supporto alle Operazioni, è appena stata consegnata all’Osservatorio Congiunto di ALMA. Il Consiglio di ALMA e i direttori dei tre istituti – ESO, NAOJ e NRAO hanno partecipato all’evento di inaugurazione. Erano presenti anche gli architetti che hanno progettato l’edificio. La Residencia di ALMA è l’ultimo importante manufatto che l’ESO doveva consegnare al progetto ALMA.

La consegna della Residencia di ALMA è un punto cardine dello sviluppo del telescopio ALMA (Atacama Large Millimeter/submillimeter Array): il nuovo edificio ospiterà gli alloggi per il personale di ALMA e per i visitatori nella Struttura di Supporto alle Operazioni (OSF – Operations Support Facility) di ALMA, nelle vicinanze di San Pedro de Atacama nel nord del Cile, a soli 28 chilometri dal telescopio. L’ESO ha realizzato la Residencia, come ultimo importante contributo al progetto ALMA.

Il progetto dell’edificio è opera degli architetti finlandesi Kouvo & Partanen con il supporto dello studio locale di architetti cileni Rigotti & Simunovic Arquitectos. L’incarico per la costruzione della Residencia di ALMA è stato vinto dal consorzio AXIS LyD Construcciones Ltda, formato da Constructora L y D S.A. e Axis Desarrollos Constructivos S.A.: entrambe le imprese, cilene, hanno una vasta esperienza nella realizzazione di edifici residenziali in ambiente particolarmente impegnativo come quello del Cile settentrionale. Il cantiere è iniziato ufficialmente il 23 febbraio 2015.

Gli edifici sono stati progettati in modo che la forma e il colore delle pareti esterne si mimetizzassero con l’ambiente circostante e il paesaggio del sito di ALMA. Tenendo presente le asperità dell’ambiente desertico, l’ubicazione remota e il ritmo dei turni di lavoro (sia di giorno che di notte) del personale di ALMA, la Residencia è stata progettata per offrire un ambiente piacevole sia per il personale che lavora nel sito sia per i visitatori che provengono da numerosi paesi di tutto il mondo.

La Residencia ha due zone principali: le aree comuni e la zona delle camere. Il progetto adotta un concetto modulare in modo da poter aggiungere nuovi volumi se necessario. Attualmente le stanze disponibili sono 120, distribuite in sei edifici. Le aree comuni sono dotate di importanti servizi per il tempo libero tra cui una biblioteca, una sala caffè, un locale di soggiorno, un centro benessere con palestra, una piscina, una sauna e una zona per il barbecue, a cui si aggiunge una cucina e una sala da pranzo grande abbastanza per accogliere in un turno metà dei residenti.

L’OSF, dove è situata la Residencia, si trova 2000 metri più in basso dello strumento che si estende sulla piana di Chajnanotor. ALMA è formata da una schiera di 66 antenne radio ad alta precisione, di diametro pari a 12 o a 7 metri, che operano a lunghezze d’onda millimetriche e sub-millimetriche. L’osservatorio ha iniziato le osservazioni scientifiche alla fine del settembre 2011 e studia la materia di cui sono fatte le stelle, i sistemi planetari, le galassie e la vita stessa, permettendo agli astronomi di affrontare le più intricate domande sulle nostre origini cosmiche.