Domenica delle Palme: ecco le origini storiche della festività religiosa

MeteoWeb

Si celebra il 9 aprile 2017, la Domenica delle Palme o Domenica della Passione; festività osservata da Cattolici, Ortodossi e Protestanti, con cui ha inizio la Settimana Santa, nella quale vengono celebrati gli ultimi giorni della vita terrena di Gesù, i tormenti interiori, le sofferenze fisiche, i processi, la salita al Calvario, la Crocifissione, la Sepoltura e, infine, la Resurrezione. La Domenica delle Palme, giunge, infatti, quasi a conclusione del lungo periodo quaresimale iniziato col Mercoledì delle Ceneri e che, per 5 liturgie domenicali, ha preparato la comunità ai drammatici eventi che precederanno la Risurrezione di Cristo.In questo giorno, la Chiesa ricorda il trionfale ingresso di Gesù a Gerusalemme in sella ad un asino, osannato dalla folla che lo salutava, agitando rami di palma.

DOMENICA PALME 2017I Vangeli narrano che, giunto Gesù con i suoi discepoli a Betfage, vicino Gerusalemme, mandò due di loro nel villaggio a prelevare un’asina legata con un puledro, conducendoli da lui. Se qualcuno avesse obiettato, avrebbero dovuto dire che il Signore ne aveva bisogno ma sarebbero stati rimandati subito. Il Vangelo di Matteo dice che ciò avvenne affinché si adempisse ciò che era stato annunciato dal profeta Zaccaria (9,91): “Dite alla figlia di Sion: “Ecco il tuo Re, viene a te mite, seduto su un’asina con un puledro figlio di bestia da soma”.

DOMENICA PALME 2017 1I discepoli fecero quanto richiesto e, cndotti due animali, la mattina dopo li coprirono con dei mantelli e Gesù vi si pose a sedere, avviandosi a Gerusalemme dove la folla, accorsa numerosa, radunata dalle voci dell’arrivo del Messia, stese a terra i mantelli, mentre altri tagliavano rami d’ulivo e di palma, agitandoli festosamente per rendere onore a Gesù, esclamando: “Osanna al Figlio di Davide! Benedetto colui che viene nel nome del Signore! Osanna nell’alto dei cieli!”