Eutanasia, Adinolfi: “L’onda necrofila continua a espandersi”

MeteoWeb

Mario Adinolfi è intervenuto stamattina ai microfoni di Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università degli Studi Niccolò Cusano, nel corso di ECG, il programma condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio.

Su Davide, morto in Svizzera dopo eutanasia: “L’onda necrofila continua a espandersi, qualche giorno fa c’è stato un giudice che ha addirittura condannato a morte un bambino di otto mesi a Londra perché secondo lui la sua vita non era degna di essere vissuta, contro il parere dei genitori. L’ondata eutanasica ha un doppio versante, quello economico che viene consumato in Svizzera, ricordo che anche questo signore di 53 anni portato in Svizzera è stato ammazzato a pagamento non in una clinica, ma in delle stanzette di una associazione prese in un appartamento in cui viene soppresso chiunque ne faccia richiesta, senza valutazione medica o con valutazioni di natura medica completamente posticce se non addirittura falsificate. Questo è un mercato della morte osceno e vergognoso che fa assomigliare quegli ordinamenti giudici agli ordinamenti giuridici hitleriani“.

Secondo Adinolfi, Davide Trentini non sarebbe morto in una clinica: “Non è una clinica, sono stanzette, spesso in seminterrato, sono cucine, appartamentini, di gente che fa un business vergognoso. Viene dato agli esseri umani un medicinale che serve per ammazzare i cavalli. Da queste stanzette si esce molto spesso in sacchi della spazzatura. Questo è un business vergognoso da decine di migliaia di euro a soppresso. Questa è una barbarie. Io ovviamente rispetto il dolore di tutti, queste però non sono cose che vengono fatte per elementi pietosi, ma per fare una campagna politica affinché si faccia in Italia una legge incivile e barbara come quella che c’è in Svizzera. Tutto questo avviene perché c’è una logica commerciale dietro“.

Secondo Adinolfi è una questione economica: “Curare un malato di Sla costa tantissimo al sistema sanitario nazionale.  Queste campagne sull’eutanasia servono a contrarre i costi del welfare perché curare un malato di Sla costa tantissimo mentre somministrare il farmaco che ammazza i cavalli costa 13 euro. Volete quell’ordinamento giuridico? Quell’ordinamento giuridico è nazista. I nazisti facevano esattamente lo stesso calcolo. Poiché i disabili costavano tantissimo facevano operazioni per portarli alla soppressione. Ne uccisero 70.000. I morti in Olanda, Belgio e Svizzera sono molti di più di 70.000. E non dite che sono libere scelte, perché ora i magistrati ordinano che il bambino muoia, anche se i genitori lo vogliono portare in America. Davanti a una cultura necrofila le conseguenze che si innescano sono queste. L’ordinamento giuridico italiano è molto più avanzato di questi ordinamenti giuridici nord europei“.