Huis Ten Bosch: il parco in cui si dorme in capsule vetrate galleggianti

MeteoWeb

Siamo in Giappone, a Sasebo, nella prefettura di Nagasaki. E’ qui che si trova lo Huis Ten Bosch, un parco a tema olandese, costituito da varie capsule vetrate galleggianti che fungono da camere d’albero, spostandosi, di notte, per portare i loro clienti presso incantevoli isole. Tutto ciò sembra fantascientifico eppure il parco esiste per davvero, estendendosi su un territorio di 39.000 mq. Ogni capsula, oltretutto, è divisa in due piani: sulla parte superiore si dorme, mentre in quella inferiore si trova il bagno. Ogni camera mobile può contenere sino a 4 persone, prestando attenzione alle esigenze più disparate.

HUIS 1I claustrofobici, ad esempio, qui non corrono rischi, grazie a tre finestre che assicurano un’ottima illuminazione naturale e, ovviamente, un ottimo panorama. Il pernottamento in una capsula costerà tra i ¥ 30.000 e i ¥ 40.000 per notte, puntando all’aumento del flusso turistico non solo locale ma anche estero.Tutto, all’interno del parco, viene gestito da robot, seguendo un po’ le orme dll’Henn NA Hotel, inaugurato nel 2015, definito “l’hotel robot” in quanto tutti i servizi, dalla portineria, alla pulizia delle camere, sino alla reception, sono curati da robot.