Pena di morte: sospesa da un giudice per ‘rischio sofferenza’, sarà eseguita comunque

MeteoWeb

L’Arkansas ha deciso di procedere anche con il detenuto Marcel Williams, 46 anni, eseguendo così la prima duplice esecuzione negli Stati Uniti dal 2000, tramite iniezione letale. Williams è stato dichiarato morto alle 22:33 di ieri, 17 minuti dopo l’inizio della procedura. Poco prima, nella stessa prigione era stata eseguita la condanna a morte di Jack Jones, 52 anni. I due avevano una patologia in comune erano entrambi obesi. Dopo la morte di Jones tra atroci sofferenze, l’avvocato di Williams aveva così deciso di chiedere la sospensione della pena per il suo assistito. L’esecuzione era stata così temporaneamente sospesa da un giudice federale.

Il primo condannato, Jack Jones, 52 anni, è stato dichiarato morto nelle prigione di Cummins, a circa 120 km dalla capitale Little Rock. Jones era stato condannato per aver stuprato e ucciso nel 1995 Mary Philipps, 34 anni, e per aver tentato di uccidere sua figlia di 11 anni, a cui ha porto le sue scuse prima che il boia entrasse in azione. Era stato condannato anche per uno stupro e un omicidio in Florida. Il secondo detenuto, Marcel Williams, 46 anni, condannato per aver rapito, stuprato e ucciso nel 1997 Stacy Errickson, 22 anni. I condannati, entrambi rei confessi, avevano affidato le loro ultime speranze a un ricorso basato sulle cattive condizioni di salute, sostenendo che i loro problemi medici potevano provocare loro dolori orribili durante la procedura della ”morte di Stato”.

Se anche la seconda condanna a morte saràe seguita, l’Arkansas diventera’ il primo stato americano a portare a termine una doppia pena capitale dal 2000. Il governatore dell’Arkansas, Asa Hutchinson, ha messo in programma quattro doppie esecuzioni nell’arco di undici giorni, prima che a fine aprile scadano le scorte del sedativo midazolam, uno dei veleni usati nell’iniezione letale.