Terremoto: 10 mila tonnellate di macerie trattate a Tolentino

MeteoWeb

Sono oltre diecimila le tonnellate di macerie del Terremoto trattate finora presso il Consorzio Cosmari di Tolentino, individuato come Sito di Temporaneo delle macerie provenienti dalle demolizioni di edifici a Tolentino, Pioraco, Castelsantangelo sul Nera, Visso, San Ginesio, San Severino Marche, Pieve Torina. I dati sono stati resi noti durante una visita nell’impianto della relatrice del terzo decreto sul sisma e responsabile nazionale Ambiente del Pd Chiara Braga, che era accompagnata dai parlamentari Piergiorgio Carrescia e Mario Morgoni e dall’assessore regionale all’Ambiente e Protezione Civile Angelo Sciapichetti.

La selezione delle macerie consente di recuperare materiali che vengono avviati al riciclo, compresi gli inerti. Un’attivita’ affidata al Cosmari in virtu’ dell’impiantistica e dell’esperienza maturata nel settore. Sciapichetti ha annunciato che e’ stato raggiunto un accordo per un’area di stoccaggio delle macerie anche nel comune di San Ginesio. Le procedure di gestione delle macerie sono state organizzate in modo tale da permettere il recupero dei beni di pregio e di interesse storico, architettonico e culturale, in collaborazione con il personale del Mibact.