Terremoto: sindaco di Amatrice, a giugno al via i lavori della scuola

MeteoWeb

Amatrice avrà un nuovo complesso scolastico definitivo che sara’ costruito a partire da giugno. La scuola provvisoria, realizzata a tempo di record dalla Provincia autonoma di Trento nella frazione di Villa San Cipriano, all’indomani dal sisma del 24 agosto, sara’ smontata per consentire l’avvio del cantiere del nuovo istituto. “A neanche un anno dal Terremoto – dichiara Pirozzi all’ANSA – ci apprestiamo ad avviare i lavori che consentiranno di edificare una scuola definitiva, dotata dei migliori comfort, ma anche un convitto, una palestra e una ludoteca. I miei bambini avranno il meglio. Ringrazio il Trentino per quello che ha fatto. La scuola provvisoria ci ha consentito di avviare l’anno scolastico poche settimane dopo il Terremoto, senza di loro non sarebbe stato possibile. Non comprendo le polemiche di questi giorni, chiunque al mio posto avrebbe scelto di realizzare una scuola definitiva. Quella provvisoria – prosegue il sindaco di Amatrice – non sara’ demolita, sara’ smontata e riconsegnata alla Protezione civile che potra’ utilizzarla in caso di altre emergenze. I lavori della nuova scuola inizieranno a giugno, sorgera’ sempre a Villa San Cipriano e ospitera’ anche i ragazzi del nuovo indirizzo sportivo internazionale, se ne sono gia’ iscritti 29, 16 dei quali vengono da fuori regione. La storia – conclude – e’ fatta di edifici provvisori, ma il sindaco di Amatrice gioca d’anticipo”.