Tumori, una nuova approfondita analisi conferma: con l’aspirina meno rischio di morte

MeteoWeb

Un ‘maxi studio’ conferma i benefici derivanti dall’uso regolare di basse dosi di aspirina per chi ha o ha avuto un tumore: l’assunzione quotidiana di acido acetilsalicilico diminuirebbe i pericoli di morte per tumore dell’11% per gli uomini e dell 7% per le donne. Yin Cao, del Massachusetts General Hospital e dell’Harvard Medical School, ha presentato i risultati della sua analisi alla conferenza dell’ ‘American Association for Cancer‘: lo studio si è basato sull’analisi dei dati relativi alle 86.000 partecipanti al famoso ‘Nurses Health Study‘ condotto tra 1980 e il 2012 e a quelli riguardanti 43.000 uomini di una ricerca collegata. Durante i 32 anni in cui si è svolta l’indagine, il rischio generale di morte per cancro è risultato come detto del 7% in meno per le donne e dell’11% in meno per gli uomini che usavano la mini-aspirina. Più significativa la diminuzione dei pericoli per il tumore del colon: meno 31% dei rischi di morte tra le donne che prendevano aspirina regolarmente e meno 30% per gli uomini. Ma le donne hanno beneficiato anche per il rischio di morte per cancro del seno, risultato inferiore dell’11% tra le consumatrici di aspirina.