Fipe a Tuttofood 2017: bar e ristoranti in prima linea contro lo spreco alimentare

MeteoWeb

La lotta più efficace agli sprechi di cibo? Si impara al ristorante, così come i consigli per un’alimentazione bilanciata e attenta al benessere. Con questo spirito la Fipe – Federazione Italiana Pubblici Esercizi partecipa alla Milano Food City e a Tuttofood 2017, in programma a Fieramilano Rho, con un ricco calendario di eventi tutti dedicati al tema della sostenibilità, al valore del cibo, al corretto uso degli alimenti.

“In base agli ultimi dati citati da Hotrec nelle nuove linee guida europee per una ristorazione sostenibile, emerge che nella sola Ue ogni anno vengono gettate circa 88 milioni di tonnellate di cibo, uno spreco di risorse pari a 143 miliardi di euro e che corrisponde al 20% degli alimenti prodotti nell’Unione Europea – dichiara Lino Enrico Stoppani, Presidente di Fipe -. Dati preoccupanti che evidenziano una vera e propria piaga sociale che riguarda soprattutto l’ambito dei consumi domestici, in uno scenario in cui spesso manca un’adeguata informazione sulle corrette pratiche alimentari. I pubblici esercizi costituiscono a questo proposito un importante punto di incontro tra gli operatori della filiera e il consumatore finale: per questo il ruolo sociale di bar e ristoranti può e deve essere ulteriormente incentivato per creare sensibilità e trasferire competenze e conoscenze al pubblico da questo punto di vista. Pensando ai 73 miliardi di pasti serviti in un anno nei bar e ristoranti del globo possiamo ben comprendere quanto il nostro mondo sia chiamato ad una nuova responsabilità. Un impegno che fa sia riferimento al tema dell’utilizzo sostenibile delle risorse che a quello del cibo come punto di riferimento essenziale per una politica di tutela della salute e del benessere delle persone. A Tuttofood Fipe trasmetterà prima di tutto questi valori, promuovendo gesti semplici ma importantissimi come ad esempio il mettere a disposizione le family bag e le wine bag per portare a casa cibi e bevande non consumate al bar e al ristorante, e mostrando come si possano prevenire inutili sprechi di frutta e verdura attraverso la pratica del R.E.F.R.E.S.H. Senza dimenticare la valorizzazione del progetto di alternanza scuola-lavoro, con cui Fipe vuole promuovere una nuova coscienza ambientale agli operatori del futuro”.