G7 Taormina: sul clima Trump “punta alla cosa giusta ma anche alla tutela del lavoro”

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, sul clima “vuole fare la cosa giusta” ma si preoccupa anche “di creare posti di lavoro” negli Usa. E’ questa la posizione che verrà espressa durante il G7 secondo quanto riferito dal Consigliere economico della Casa Bianca, Gary Cohn parlando con i giornalisti a bordo dell’Us Air Force One durante il viaggio tra Bruxelles e Taormina. Il presidente Usa “vuole ascoltare quello che i partner europei e gli altri partecipanti del G7 hanno da dire” sul dossier clima, riferisce Cohn, ed “è giunto il momento per Trump di avere una discussione profonda e di capire i loro problemi ma soprattutto per gli altri partecipanti del G7 di capire anche i nostri problemi“.
Tra gli obiettivi dell’amministrazione, infatti, rileva Cohn, “c’è quello di far crescere nuovamente ancora l’economia statunitense, dare posti di lavoro migliori ai lavoratori americani e far cresce la classe media“. E per far ciò, aggiunge, “dobbiamo liberarci da una regolamentazione che ostacola la crescita, migliorare il sistema fiscale, migliorare le nostre infrastrutture“. Certo, rileva, “anche il clima” fa parte di questa equazione “e il presidente, che è un uomo d’affari, lo capisce“: proprio per questo “vuol fare la cosa giusta sul tema ambiente, si preoccupa dell’ambiente ma si preoccupa anche di creare posti di lavoro per gli americani“.(AdnKronos)