Il fondatore di Twitter chiede scusa: “Abbiamo contribuito alla vittoria di Trump”

MeteoWeb

Evan Williams, cofondatore di Twitter, chiede scusa per aver contribuito alla vittoria di Donald Trump che, sulla piattaforma social, supera i 30 milioni di follower. “E’ una brutta cosa – ha detto Williams in un’intervista al New York Times – perché se non avesse avuto Twitter probabilmente Trump non sarebbe divenuto presidente. Mi dispiace“. Nei giorni scorsi Trump aveva dichiarato che senza Twitter non avrebbe vinto la corsa alle presidenziali. (AdnKronos)