Il Sole genera un’espulsione di massa coronale: una nube di particelle cariche dirette verso la Terra

MeteoWeb

Il 23 maggio la sonda Solar and Heliospheric Observatory (SOHO) della NASA ha osservato un’espulsione di massa coronale lasciare il Sole. Secondo gli analisti del NOAA, l’Agenzia per l’atmosfera e gli oceani, la nube di particelle potrebbe raggiungere la Terra ed impattare con il campo magnetico terrestre domani, 26 maggio, generando alterazioni nel campo geomagnetico e aurore polari. Secondo gli esperti, risvegli improvvisi della nostra stella sono normali: si ricordi però che il Sole si sta avvicinando al picco di attività minima che attraversa ogni 11 anni, e che è atteso per il 2018-2019.