Incendio Pontina, sindaco Pomezia: “se fosse doloso sarebbe gravissimo”

MeteoWeb

“Ci sono indagini in corso, le notizie al momento non vengono diffuse. Attendiamo con estrema attenzione. Per quanto mi riguarda, all’autocombustione non credo. Ad autoincendiarsi sono sempre gli impianti di stoccaggio dei rifiuti e questa non puo’ essere una coincidenza”. Lo ha detto il sindaco di Pomezia, Fabio Fucci, intervistato da Sky Tg24 sulle cause del rogo divampato venerdi’ nell’azienda di smaltimento rifuti industriali Eco X. Un incendio di natura dolosa, sottolinea il sindaco, “sarebbe una cosa gravissima e un attentato per l’intera città“. Alle 13 il sindaco ha convocato un tavolo con Asl e Arpa. “Sembra confermata la presenza di amianto incapsulato sul tetto dello stabilimento. Per questo motivo ritengo necessario approfondire con loro la natura delle notizie, l’entita’ del fenomeno e gli eventuali provvedimenti da porre in essere nelle prossime ore a tutela della salute pubblica”. Le scuole di Pomezia resteranno chiuse per due giorni “per consentire una pulizia straordinaria e un lavaggio delle polveri che si sono depositate in questi giorni. Questo al fine di consentire un rientro a scuola su basi di sicurezza piu’ elevate“. Inoltre, il primo cittadino ha firmato un’ordinanza che vieta la raccolta e la vendita di frutta e verdura nel raggio di 5 km dal punto dell’incendio e in ogni caso si raccomanda di lavarle bene prima del consumo.