Modella nuda sul Monte Taranaki scatena l’ira dei Maori: è un luogo sacro

MeteoWeb

La cima del Monte Taranaki suggestivamente circondata da nuvole è la location ideale per una foto perfetta da condividere con amici e followers, soprattutto per chi utilizza Facebook o Instagram per costruire buona parte della propria popolarità. Jaylene Cook sui social è seguita da oltre 300.000 persone. Per chi la conoscesse si tratta di una modella di Playboy, con un corpo statuario. Nuda davanti alla cima del monte, per la felicità di molti e l’ira dei Maori, che considerano “sacra” la parte più alta di questo vulcano della Nuova Zelanda. “E’ come se qualcuno entra nella Basilica di San Pietro in Vaticano e si fa fotografare nudo”, ha spiegato alla Bbc il portavoce della tribù locale Maori, Dennis Ngawhare.

“E’ un luogo sacro, si tratta di un comportamento del tutto inappropriato”. Cook ha scattato la foto qualche giorno fa, dopo avere scalato un versante del monte assieme al suo fidanzato. Lo sguardo rivolto verso il vulcano, il corpo nudo in primo piano. Addosso solo un cappello, i guanti e le scarpe. Il lato B in bella mostra. Più di 10.000 like in brevissimo tempo. “Una mancanza di rispetto” per i Maori, che considerano il vulcano terra sepolcrale dell’antenato della tribù, luogo venerato al punto da ritenere inadeguato persino salire fino alla cima, alta 2.518 metri. “Chiediamo semplicemente alla gente di rispettare” questo luogo. “Quest’ultimo caso è solo un altro esempio veramente fastidioso dell’incapacità della gente di comportarsi correttamente”, ha rincarato il portavoce dei Maori.