Parigi: caccia alle polveri sottili con sensori montati in auto

Parigi lancia la caccia alle polveri sottili. Il sindaco Anne Hidalgo presenta oggi un inedito dispositivo per la misurazione delle Pm 2,5 in tempo reale, grazie a speciali microsensori montati in auto. Il nuovo dispositivo PlanetWatch24 per la “valutazione dell’inquinamento atmosferico” si chiama Pollutrack. “Consentira’ di completare il lavoro cartografico di Airparif (l’organismo indipendente che dal 1979 misura l’inquinamento atmosferico di Parigi,ndr.) grazie a delle misurazioni realizzate in diverse strade della capitale”, spiega il comune. I sensori verranno montati sul tetto di circa 300-400 veicoli aziendali di Enedis, la societa’ che gestisce la rete elettrica parigina. Obiettivo? Rilevare lo smog al livello dell’abitacolo delle automobili, responsabili, per il 60%, delle emissioni di Pm 2,5, delle bici, dei passeggini, insomma, al livello reale di respirazione dei parigini.