Ricerca anti Zika: il 15 e 16 maggio per la prima volta in Italia l’imprenditore Stanley Miller

“Oggi in Italia c’è il problema della zanzara tigre. Ho letto di molti sindaci costretti all’emanazione di ordinanze, ad esempio a Roma ma anche di controlli nei tombini di alcune città. Il problema però in Italia devono risolverlo alla base – ha dichiarato Stanley Miller alla vigilia del suo arrivo in Italia – in prevenzione e non inseguirlo. E’ stato creato dal gruppo dei miei biologi un liquido che è in grado di evitare che le larve possano schiudersi. Si tratta di un liquido non tossico, naturale, biologico che immesso in quei luoghi stagnanti dove le zanzare si procreano evita la loro nascita. Ricordiamo che la zanzara tigre è comunque appartenente alla famiglia CULICIDE. Le zanzare tigre depongono le uova in luoghi destinati a riempirsi di acqua. Nelle città o nei paesi abitati, la zanzara tigre predilige piccoli contenitori che si trovano ad esempio nei giardini ma anche lungo strade, parchi. C’è una cosa molto importante da dire e consiste nel fatto che la zanzara tigre ha un raggio d’azione di circa 200 metri. Dunque i luoghi di deposizione delle uova sono non distanti da dove viene registrata la presenza delle zanzare. Le stesse uova per schiudere ed iniziare il ciclo larvale, hanno bisogno di tanta acqua. Questo significa che con ogni probabilità le zanzare nascono presso ambienti stagnanti e dunque è in questi ambienti che dobbiamo intervenire con materiale biologico. La zanzara tigre può trasmettere la febbre gialla, l’encefalite, il dengue, il chikungunya. Nel 2005-2006, la zanzara tigre fu responsabile dell’epidemia di chikungunya a Riunione, isola francese, contagiando circa 266.000 persone di cui tante morirono. La stessa zanzara trasmise la prima ed unica epidemia di chikungunya in Europa ed era l’estate del 2007. Oggi il rischio è che possa veicolare anche lo zika. Dunque in Inghilterra ho voluto aprire, esattamente a Rochester un laboratorio per fare ricerca ed ugualmente ho fatto in India. Tutto con fondi miei. Io vengo già da questo settore. Tutta la mia vita l’ho dedicata alla diffusione e lavorazione di fragranze ed essenze. Ora ho 73 anni ed ho pensato comunque di creare qualcosa che possa restare nella storia di tutta l’umanità. La mia idea era quella di mettere insieme un gruppo di biologi, di ricercatori di alta formazione professionale affinché si potesse creare un prodotto biologico in grado di bloccare la nascita della zanzara tigre ed anche di altre zanzare che in questi anni hanno rappresentato veicolo di trasmissione di Malaria, Dengue, Zika e tante altre malattie. L’ho fatto ed oggi tale prodotto totalmente biologico, innovativo, è realtà. Si tratta di una miscela di 7 essenze naturali e dirò anche quali incontrando i giornalisti in Italia e le istituzioni. Il sistema funziona in modo molto semplice. Abbiamo creato nei laboratori di Rochester delle nanoparticelle che sono in grado di contenere il liquido totalmente naturale. Al minimo movimento, tali nanoparticelle liberano nell’aria il liquido naturale. Questo sistema ci ha dato l’opportunità di utilizzare il liquido biologico su braccialetti appositamente realizzati per ragazzi ma anche sulle T-SHIRT. Coca Cola ne ha acquistato un enorme quantitativo per spalmarlo sulle magliette delle Olimpiadi di Rio 2016, ben 2 milioni di magliette. Allo stesso tempo però il liquido, totalmente naturale, può essere anche immerso nelle acque dove le zanzare nascono. Pensiamo a quanto sia importante difendere la natura, senza l’uso di pesticidi ed insetticidi tossici, tutelare le campagne. Adesso scendiamo in campo per tutelare il territorio italiano. Contiamo molto in eventuali incontri con le istituzioni ma anche con la Confederazione Italiana Agricoltori finalizzati all’uso di tale liquido in Italia per le campagne e le città. Il 15 e 16 Maggio sarò in Italia per una serie di incontri con la stampa, alla quale spiegherò l’intero funzionamento e l’importanza a mio parere di tale invenzione già brevettata e testata.
Stanley Miller, all’età di 73 anni ha creato, da solo, numerosi gruppi di ricercatori, di biologi e chimici, in India, in Inghilterra ed anche in altri Paesi, finanziandoli con lo scopo di portare avanti e con determinazione la ricerca per debellare definitivamente malattie importanti come la Zica e la Malaria, il Dengue.
Dal Brasile, da tutti i paesi dell’America Latina, ai Paesi dell’Africa ed Europa – ecco l’impegno oggi in corso di Stanley Miller
“La Malaria è presente in oltre 100 Paesi ed uccide circa un milione di persone l’anno con un aggravio di costi economici per la società e soprattutto per i paesi dell’Africa sub-sahariana e dell’Asia meridionale. Oggi però abbiamo anche Zika e Dengue da sconfiggere. Ho fondato una società in Inghilterra – ha dichiarato Stanley Miller – la Kulicide ltd con l’obiettivo di creare nuove tecnologie biologiche, prodotti biologici, in grado di battere queste malattie, di debellarle. La società prende nome da Culicidae, famiglia di insetti scoperta dall’entomologo tedesco Johann Wilhelm Meigen. Io ho 73 anni, la vita mi ha regalato tanto, sono stato amministratore e Presidente di importanti società, ed è giunto il momento di dare per consegnare agli altri un mondo migliore. Sto investendo tutte le mie importanti risorse economiche in ricerca per debellare queste malattie. Ho aperto numerosi gruppi di ricerca con biologi e chimici in India , in Inghilterra ed in altri Paesi, finanziando l’intera attività. Siamo riusciti, in breve tempo, a dare vita ad un larvicida che ha superato tutti i test internazionali in quanto è in grado di uccidere le zanzare già in formazione larvale. Si tratta di un liquido, una miscela biologica formata dall’estratto di 7 erbe e contenuta in nanoparticelle che agisce sulle larve di zanzara prima che si schiudano e con impatto zero sull’ambiente. Questo larvicida impedisce la diffusione di zanzare che in questo caso favoriscono la diffusione di malattie importanti come la Zika ma anche la Malaria, il Dengue. Stiamo già salvando milioni di vite umane in molti Paesi dell’Africa. Dobbiamo creare un mondo migliore per le prossime generazioni, tutelando l’ambiente”.

In Italia, Francia e Spagna, la Bio Anti Mosquitoes Ltd è detentrice in esclusiva di Kulicide.

Miller spiega quanto creato con i suoi soldi
“Il liquido totalmente biologico viene immerso nei luoghi stagnanti ma anche nei corsi d’acqua o ancora nei canali di irrigazione dei campi agricoli impendendo la nascita delle zanzare . Si tratta di un liquido totalmente biologico – ha proseguito Stanley Miller – ed a zero impatto per l’ambiente acquatico. Una vera rivoluzione importante perché in questo modo riusciamo ad intervenire in maniera preventiva su alcune malattie epidemiche importanti. Per la Malaria oggi il 90 per cento dei decessi attualmente è in Africa ed il dato drammatico è che nel 77 per cento dei casi si tratta di bambini. Bambini che non hanno potuto superare il sesto anno di vita. Mi sono sentito in dovere, avendone le possibilità economiche di finanziare personalmente la ricerca. La mia missione, la missione di Kulicide è quella di contribuire chiaramente all’eliminazione definitiva della malaria entro il 2030 creando allo stesso tempo opportunità di lavoro in vari Paesi e sviluppo sostenibile. Sto già investendo in questo”.

Contro la Zika in vari Paesi – 618 casi negli Stati Uniti ma anche America Latina, Brasile
“Poi c’è Zika scoperta nel 1947 nella Foresta Zika dell’Uganda. Dal 1947 al 2007 avevamo solo 14 casi accertati su esseri umani. Nel 2007, però un focolaio di Zika iniziò ad infettare circa 900 persone sulla piccola isola del Pacifico Meridionale di Yap. Nel 2014 Zika arrivò in Brasile – ha continuato Stanley Miller – ed il Brasile è la nazione maggiormente colpita da questa malattia con circa 1,5 milioni di persone, ben 1500 bambini sono nati con microcefalia. Zika poi si è diffusa in tutta l’America Latina e nei Caraibi. E’ stato accertato che persino i cambiamenti climatici favorirebbero il diffondersi di queste malattie. Le zanzare prosperano con l’arrivo del caldo e l’aumento delle temperature favorirebbe rapidamente il contagio tramite appunto le zanzare. Inoltre oggi siamo dianzi ad un modo nuovo di viaggiare, lo scambio di relazioni umane è più veloce è c’è una forte urbanizzazione sul Pianeta. Oggi abbiamo ben 618 casi di Zika negli Stati Uniti, tra cui 195 donne incinte. Nello stato del Portorico ogni anno nascono ben 30.000 bambini e stando agli esperti il rischio futuro è che ben un quarto di questi bambini potrebbe nascere da madri infettate da Zika. Kulicide sta dando risposte importanti, incoraggianti ed è stato testato già dalla comunità scientifica internazionale”.
Ed ancora il Dengue
“Il Dengue invece sta imperversando nell’America Centrale ed in Asia. In questi ultimi anni – ha concluso Miller – abbiamo avuto circa ben più di un milione di febbre dengue e ben 49.000 casi gravi. Ho pensato di dare un mio personale contributo concreto al miglioramento della qualità della vita sulla Terra, nel pieno rispetto del territorio e dell’ambiente”.