Terremoto: il 2 giugno al via da Firenze la staffetta non stop per Amatrice

MeteoWeb

Una staffetta non stop per Amatrice nel segno della solidarietà. Il gruppo sportivo Le Torri di Firenze, affiliato Uisp, partirà il 2 giugno alla volta del comune laziale colpito gravemente dal terremoto nei mesi scorsi. Il via la mattina del 2 (ore 8.30) dalla sede del Gruppo Sportivo Le Torri in via Lunga, 157. La staffetta passerà alle ore 9.20 in piazza della Signoria per il saluto del Comune di Firenze e la consegna del messaggio e del ”testimone” per la città di Amatrice al primo staffettista. La staffetta podistica, composta da una trentina di atleti, saluterà quindi Firenze alle 10 da piazza Ferrucci per arrivare nel pomeriggio del 3 giugno (orario d’arrivo previsto alle 15.45) ad Amatrice dopo aver compiuto ben 343 km attraverso tre regioni. Tre i gruppi che si alterneranno nella corsa, giorno e notte, per arrivare ad Amatrice. La mattina del 3 giugno la staffetta passerà dallo stadio di atletica di Rieti Raoul Guidobaldi (ore 9.30), dove si apriranno i campionati nazionali di Atletica Uisp. Da lì i runner ripartiranno per concludere la staffetta non stop per Amatrice nel pomeriggio. Il Gs Le Torri porterà un contributo di oltre 8mila euro, raccolti nei mesi scorsi con varie iniziative, soldi che saranno destinati alla ricostruzione di un impianto sportivo distrutto dal terremoto. “E’ la solidarietà il motore dell’iniziativa – ha detto il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani durante la conferenza stampa di presentazione – Sono stati raccolti quasi 10mila euro che saranno donati alla città per la ricostruzione di un campo sportivo”. ”Amatrice – ha concluso Giani-, apparentemente lontana, in realtà è una città vicina alla nostra regione, per quarant’anni, infatti, dal 1693 al 1737 fu parte della Toscana”. ”Con questa iniziativa del gruppo sportivo Le Torri -sottolinea il presidente di Uisp Firenze Marco Ceccantini- speriamo di contribuire a portare un sorriso agli amatriciani. Gli atleti percorreranno la strada da Firenze ad Amatrice non solo per consegnare un contributo economico ma anche per tenere accese le luci su questo territorio affinché non si spengano fino alla completa ricostruzione”. La staffetta, con il patrocinio di Regione Toscana e Uisp Firenze, era stata all’inizio prevista per i primi di novembre, salvo poi decidere per un rinvio a causa del ripetersi di scosse sismiche nella zona. Nel corso di questi mesi sono stati compiuti vari sopralluoghi per definire il tracciato. Uisp Rieti, il Gruppo Sportivo Le Torri di Firenze e l’Associazione Terminillo Trail hanno incontrato il sindaco Sergio Pirozzi e definito i dettagli della staffetta sportiva.