Maltempo, a Ravenna ancora interventi dei Vigili del Fuoco dopo il nubifragio di Mercoledì

MeteoWeb

Si continua a cercare di porre rimedio ai danni nel Ravennate, colpito da nubifragio e una tempesta con vento a oltre 90 km orari che si è abbattuta il 28 giugno scorso sul capoluogo. Non si ferma l’azione dei Vigili del Fuoco: in mattinata sono stati piu’ di 130 gli interventi per danni ad abitazioni, rami pericolanti e alberi caduti. Il bilancio del MALTEMPO è stato di un morto, una ventina di persone ferite e centinaia di alberi caduti. Il fortunale ha provocato a Comacchio (Ferrara) la morte di Mario Luciani, ciclista travolto da un albero e deceduto poche ore dopo. Le principali arterie di viabilità intorno a Ravenna sono state bloccate dalla caduta degli alberi e una prima stima dei danni effettuata dal Comune è di oltre 1 milione 600 mila euro, necessari per la messa in sicurezza del solo patrimonio pubblico. La Regione Emilia-Romagna ha assicurato un sostegno economico per affrontare le conseguenze del nubifragio, in attesa dei sopralluoghi del Dipartimento nazionale di protezione civile in programma già per la prossima settimana, fondamentali per la richiesta dello stato di emergenza nazionale.