Consorzio di Bonifica Nord di Teramo: non c’è emergenza idrica nelle vallate del Vomano e del Tordino

MeteoWeb

All’emergenza caldo, si aggiunge ora quella acqua che sta interessando tutto il territorio nazionale con gravi danni al settore agricolo stimabili a circa € 2,0 M.di.

Nella Provincia di Teramo – grazie all’azione congiunta intrapresa nel mese di gennaio 2017 dalla Regione Abruzzo, dal suo Presidente Luciano D’Alfonso, dall’Assessore all’Agricoltura Dino Pepe, nonché da Enel e Consorzio di Bonifica Nord di Teramo ed Associazioni di categoria  sulla necessità di rinvasare il bacino idrico di Campotosto per un volume pari a circa 65.000.000 di mc di acqua – oggi è possibile garantire agli utenti consortili il fabbisogno idrico necessario al settore agricolo per tutta la stagione irrigua.

Tale risultato si è potuto ottenere grazie ad un’attenta e preventiva valutazione delle criticità, da parte del Consorzio di Bonifica Nord, sulla gestione della risorsa idrica. In merito a quest’ultimo tema è stato predisposto anche un progetto innovativo di telecontrollo e telemisura su tutto il sistema irriguo consortile, in linea con la policy europea “Direttiva Acque  2000/60/CE del 23 ottobre 2000″. Tale progetto verrà presentato nei prossimi giorni al Ministero delle Politiche Agricole nell’ambito del Programma Nazionale di Sviluppo Rurale 2014-2020.

Altri risultati positivi del Consorzio di Bonifica Nord arrivano anche dal fronte economico: infatti il Consiglio dei Delegati, guidato dal Presidente Tito Pulcini, ha approvato la scorsa settimana il bilancio consuntivo 2016 con un avanzo di amministrazione di € 567.663,52.

Il Presidente ribadisce l’importanza di monitorare costantemente l’evoluzione di tale emergenza  precisando che solo  attraverso  un accurata pianificazione, programmazione e gestione dell’Ente è possibile raggiungere risultati positivi.