Difficoltà nel parlare: ecco quando rivela la presenza dell’Alzheimer

MeteoWeb

Un vasto studio, coordinato da Sterling Johnson della University of Wisconsin-Madison, ha rivelato che qualche “inciampo” nel linguaggio, troppe pause nei discorsi (che diventano sempre meno fluidi), difficoltà a trovare le parole, sono segnali che potrebbero essere indizi di Alzheimer.

Era già noto che cambiamenti progressivi nel modo di parlare potessero svelare un maggiore rischio di ammalarsi: in particolare, la ricerca ha confrontato centinaia di persone sane con altre con declino cognitivo e con rischio di Alzheimer per familiarità e si è scoperto che col trascorrere del tempo le persone a rischio Alzheimer, specie quelle con una forma lieve di declino cognitivo già in atto, diventavano meno brave nel descrivere, usano più pronomi al posto dei nomi, frasi più corte, più pause per la ricerca di parole.