Estate & vacanze: ecco quando si verificherà l’esodo degli italiani verso le mete turistiche prescelte quest’anno

MeteoWeb

“Nonostante un gran numero di italiani quest’anno abbia anticipato le ferie a luglio e il mese di settembre, a giudicare dalle prenotazioni, non sia più il fanalino di coda della stagione, è dal prossimo fine settimana che si assisterà al grande esodo estivo quando saranno più di 13 milioni i vacanzieri in movimento sulle strade, nelle stazioni e negli aeroporti del nostro Paese”. A dirlo il presidente di Federturismo Confindustria, Gianfranco Battisti. “La scelta – spiega – ricade innanzitutto sul Mediterraneo: l’Italia, con una preferenza per il Sud, Sardegna, Puglia e Sicilia, ma anche le isole spagnole e greche con una permanenza media di 10 giorni, la montagna e le città d’arte che ritrovano in modo significativo i flussi nazionali oltre a quelli stranieri sempre in crescita”.

“Anche le prenotazioni alberghiere – avverte – nelle città d’arte, secondo il dato di Confindustria Alberghi, registrano un incremento medio degli stranieri del 2% che dimostra la vivacità del settore e la capacità di intercettare fette di mercato sempre più ampie. Si assisterà a un grande movimento anche nelle stazioni dove Trenitalia prevede che quest’estate sui treni di media e lunga percorrenza saranno 26 milioni i passeggeri (circa il 2% in più rispetto all’estate 2016) diretti nelle città d’arte (Roma, Firenze, Venezia e Napoli), ma anche verso la Riviera Romagnola, la Puglia e il Trentino Alto Adige”.