Morta di fumo passivo: la Regione Sicilia dovrà risarcire i familiari

MeteoWeb

Il tribunale di Palermo ha ha stabilito che la Regione siciliana dovrà risarcire i familiari di una funzionaria regionale morta, nel 2004, di tumore ai polmoni (circa un milione e mezzo di euro). L’insorgere della malattia sarebbe stato determinato dal fumo passivo, accertato per cinque anni della carriera della donna. La Repubblica, edizione locale, spiega che l’ufficio legislativo e legale della Regione non ha proposto appello. La sentenza è definitiva.

Il giudice monocratico Riccardo Trombetta nella sua decisione ha ricordato che il codice civile “impone al datore di lavoro di adottare tutte le misure idonee a tutelare l’integrita’ fisica e la personalita’ morale del lavoratore“.