Palio di Siena: lotta in famiglia tra Trecciolino e suo figlio

MeteoWeb

Un palio difficile da decifrare quello che si correra’ questa sera a Siena, in una piazza controllatissima per ragioni di sicurezza. Grande incertezza sul vincitore del palio anche perche’ a causa del maltempo si sono corse solo tre prove durante le quali si sarebbe potuto avere qualche indicazione piu’ precisa. Tra le piu’ gettonate per aggiudicarsi il drappellone realizzato da Laura Brocchi l’Onda, la Pantera, la Civetta, la Giraffa. In rialzo anche le quotazioni della Tartuca che ha scelto Luigi Bruschelli detto Trecciolino, che conta 13 vittorie nella sua carriera e che con un’altra affermazione raggiungerebbe il record di Andrea De Gortes, il fantino piu’ noto del palio dagli anni settanta fino al 1992, anno del suo ultimo successo. Tra i fantini anche il figlio di Trecciolino, Enrico, impegnato nella Pantera, che punta alla sua prima affermazione con Mississippi, unico cavallo ad avere vinto una corsa. Questa mattina le dieci contrade impegnate nel palio hanno ufficializzato la scelta del loro fantino davanti al sindaco Bruno Valentini. Questi gli abbinamenti contrada-cavallo- fantino: Pantera, Mississippi, Enrico Bruschelli detto Bellocchio; Onda, Porto Alabe, Giovanni Atzeni detto Tittia; Leocorno, Quasimodo di Gallura, Dino Pes detto Velluto; Torre, Querida de Marchesana, Sebastiano Murtas detto Grandine; Civetta, Smeraldo Nulese, Andrea Mari detto Brio; Selva, Solu Tue Due – Andrea Coghe detto Tempesta; Aquila, Renalzos, Carlo Sanna detto Brigante; Tartuca, Tornasol, Luigi Bruschelli detto Trecciolino; Giraffa, Sarbana, Jonatan Bartoletti detto Scompiglio; Bruco, Su Re, Alberto Ricceri detto Salasso. Mossiere, Fabio Magni.