Alimenti, Coldiretti Sicilia sulle uova contaminate: no agli allarmismi, il sistema di controlli funziona

MeteoWeb

Oltre un milione e 300mila capi allevati e più di 360 milioni di uova prodotte in un anno. Sono i dati del polo avicolo di Modica che rappresenta il fiore all’occhiello del comparto in Sicilia a cui si sommano molti allevamenti anche di razze autoctone con significative produzioni di uova. A fornire i numeri è la Coldiretti Sicilia che sottolinea “gli ottimi risultati” dell’attività di contrasto.
Il sistema di controlli funziona ma va sostenuto con un piano della trasparenza dell’informazione estendendo l’obbligo di indicare l’origine a tutti i prodotti alimentari a partire dagli ovoprodotti e i derivati e togliendo il segreto sulla destinazione finale dell’import” dicono dall’organizzazione agricola. “Anche nei Mercati campagna amica – aggiunge Coldiretti regionale – gli agricoltori vendono direttamente la produzione ottenuta in allevamenti sani perché continuamente controllati. Bisogna combattere gli allarmismi dando garanzia ai consumatori. L’esperienza delle emergenze degli ultimi anni ha dimostrato l’importanza della trasparenza delle informazioni con l’introduzione dell’obbligo di indicare in etichetta l’origine dei prodotti che va esteso a tutti gli alimenti” conclude Coldiretti Sicilia.