Australia: surfista respinge a pugni e calci uno squalo di 3 metri

MeteoWeb

Marcel Brundler, un surfista di 37 anni, in Australia è riuscito nell’impresa di respingere a pugni e calci uno squalo di tre metri, riuscendo infine a salvarsi e raggiungere la riva grazie all’arrivo di un’onda. Dopo tre attacchi da parte dello squalo, il surfista è riuscito a rimanere illeso riportando nulla di più se non qualche graffio sulla schiena. “Dapprima non mi sono preoccupato, vi sono molti delfini in queste acque, ma poi mi sono reso conto che era molto, molto piu’ grande di un delfino”, ha detto Brundler alla radio nazionale Abc. “A un certo punto mi aveva nelle sue fauci. Io gridavo e tiravo pugni mentre mi attaccava. Ho sentito le sue zanne sull’anca e cercava di tirarmi giu’ con tutta la tavola, ho trovato la sua saliva sulla muta. Io gridavo e lo colpivo piu’ forte che potevo e alla fine ha mollato, ma non voleva andarsene”, ha aggiunto.