Estate: gli italiani temono più il traffico che i problemi di salute

MeteoWeb

Secondo un’indagine di In a Bottle, gli italiani, farebbero di tutto per evitare di rimanere ‘imbottigliati’ nel traffico estivo: “Non riposano abbastanza pur di partire in fretta (36%), mangiano in maniera eccessiva (25%) o per nulla per evitare di fare soste (26%), e sono piu’ attenti ai bagagli che a portare scorte d’acqua per il viaggio (24%), rischiando disidratazione (42%), colpi di sonno (41%) e di calore (39%)”. Durante il viaggio “bisogna stare attenti agli sbalzi termici – dice Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Universita’ di Milano – in particolare per evitare infezioni respiratorie. Se c’e’ un passaggio drastico dal freddo al caldo e viceversa si rischiano laringiti, faringiti e bronchiti. L’uso eccessivo del condizionatore puo’ portare a disidratazione e determinare il colpo di calore. E’ bene quindi scegliere l’opzione deumidificatore al 50% e ricordarsi di spegnere il condizionatore verso la fine del viaggio, per diminuire l’impatto con l’esterno quando si scende dall’auto”.