Orsa Kj2, parla l’uomo aggredito dall’animale: “ma perchè l’hanno uccisa? Non dovevano

MeteoWeb

Ma perché l’hanno uccisa? Non dovevano. La dovevano portare via e basta. Catturarla, sedarla e lasciarla in vita. Ma abbatterla no, proprio no“. Lo dice alla Stampa Angelo Metlicovez, l’uomo ferito a fine luglio dall’orsa Kj2 nella Valle dei Laghi, in Trentino. “Me lo sono trovato davanti“, racconta. “Deve essersi impaurito alla vista del mio cane, Kira. Ma io avevo più paura di lui. Non ho fatto nemmeno in tempo a scappare. Me lo sono trovato addosso in un attimo. Ho fatto appena in tempo a mettere il braccio sinistro davanti al viso che mi ha morso“. “Non so nemmeno se mi ha spinto lui o se sono caduto io nel dirupo. Per fortuna l’orso se ne è andato. Con il telefonino sono riuscito a dare l’allarme e i soccorritori sono arrivati subito“. “Va meglio. Ma non so come sarebbe finita se non ci fosse stato il mio cane“.