Spazio, la navicella Dragon è agganciata con successo dalla stazione spaziale: arrivati a bordo gli esperimenti per Paolo Nespoli

MeteoWeb

La navicella Dragon di SpaceX, specializzata nel trasporto spaziale delle merci, e’ stata agganciata oggi dalla stazione spaziale Iss. Dragon e’ “stata catturata”, con successo nello spazio dal braccio del robot dell’Iss. Lo conferma un portavoce della Nasa. La navicella, e’ partita alla vigilia di Ferragosto da Cape Canaveral, con a bordo un carico di 2.900 chili di viveri e materiali utili per il funzionamento dell’Iss, la stazione per la ricerca scientifica che ruota in un’orbita terrestre bassa, gestita da 5 agenzie spaziali (l’europea Esa, la statunitense Nasa, la russa Rka, la giapponese Jaxa e la canadese Csa). Su Dragon, oltre a materiali vari e viveri, tra cui molti gelati per l’equipaggio dell’Iss, c’e’ anche un supercomuter della Hewlett Packard, capace di funzionare almeno per un anno e a una quota di oltre 400 chilometri di altezza, cioe’ in una zona dello spazio piu’ esposta alle radiazioni e ai raggi cosmici. Tra i materiali trasportati da Dragon ci sono anche dei biomarcatori dello stress, progettati all’Universita’ di Bologna, tute speciali per proteggere gli astronauti dalle radiazioni e app a realta’ virtuale, che li aiuteranno a organizzare il carico dentro altri cargo. Per SpaceX, la societa’ che il miliardario Usa Elon Musk ha creato per produrre razzi e navicelle spaziali da utilizzare per inviare merci e, in futuro, anche turisti, nello spazio, riciclando e recuperando ogni volta i vettori, si tratta del dodicesimo trasporto di merci spaziali per conto della Nasa, con cui SpaceX ha un contratto di 1,6 miliardi di dollari.