Terremoto Ischia, i geometri: “intervenire con epocale azione di prevenzione”

MeteoWeb

“Nella bellissima isola di Ischia un evento sismico di modesta rilevanza ha causato lutti, feriti e rovina. Anche questa volta si tratta di un territorio a rischio sismico medio (Zona2) colpito da un tragico evento, come avvenne a fine ‘800 causando moltissime vittime. La storia si ripete ed è necessario intervenire speditamente con una straordinaria ed epocale azione di prevenzione”. A dirlo Maurizio Savoncelli, presidente CNGeGL, Consiglio nazionale geometri e geometri laureati. “Le norme tecniche -spiega- la puntuale analisi dei terreni (microzonazione sismica di 3° livello) e la recente normativa sulla classificazione sismica dei fabbricati esistenti (unitamente agli incentivi fiscali del Sisma Bonus) devono concorrere, nelle varie fattispecie a migliorare il grado di sicurezza del patrimonio edilizio esistente in modo da garantire la sicurezza dei cittadini”. “Eventi sismici -avverte- come quello registrato ieri sera non possono e non devono provocare tali danni alle persone e ai fabbricati. Lo Stato, il Paese, in tutte le sue declinazioni devono rispondere prontamente a una sfida storica, sicuramente complessa, ma oramai necessaria e imprescindibile”.