Terremoto Ischia, la Procura: “in corso accertamenti preliminari, magistrati sull’isola per le prime verifiche”

MeteoWeb

Sono in corso accertamenti preliminari all’esito dei quali si valutera’ la sussistenza di eventuali elementi per l’apertura di un fascicolo. E’ quanto si apprende da fonti della Procura di Napoli a proposito del probabile avvio di una inchiesta per i danni provocati dal terremoto avvenuto ieri sera sull’isola di Ischia. In particolare la Procura attende le relazioni dei vigili del fuoco impegnati da ieri sera nell’opera di soccorso. I rilievi tecnici serviranno a valutare lo stato delle costruzioni, l’eventuale mancata adozione delle norme antisismiche. Al vaglio degli inquirenti anche i casi di abusivismo edilizio sui quali la Procura ha condotto gia’ numerose inchieste. L’ipotesi di reato ipotizzata nel caso venissero individuate responsabilita’ sarebbe di disastro colposo.

I pm della procura di Napoli Maria Teresa Orlando e Michele Caroppoli sono da stamattina a Ischia per coordinare gli accertamenti preliminari nell’ambito delle indagini su eventuali responsabilita’ per i danni provocati dal terremoto e, in particolare, per la morte di due donne sepolte dai crolli, nel comune di Casamicciola. Ai due magistrati il procuratore della Repubblica di Napoli Giovanni Melillo ha delegato l’inchiesta nella quale, a quanto si e’ appreso, al momento non sono formulate ipotesi di reato. Stasera in procura dovrebbe svolgersi un incontro con i vertici della procura per fare il punto sulla situazione.