Uragano Harvey: almeno 31 vittime, impatto “di gran lunga maggiore” rispetto a Katrina e Sandy

MeteoWeb

Almeno 31 le vittime provocate dall’uragano Harvey: lo riferiscono autorità locali citate dal New York Times. Fra le vittime vi sono una madre annegata in un canale mentre la figlioletta che stringeva in braccio è sopravvissuta, una donna schiacciata da un albero caduto sulla sua casa mobile, un poliziotto annegato mentre si recava in servizio e e sei persone di una stessa famiglia (quattro bambini e i bisnonni) annegate mentre cercavano di fuggire in pulmino da una inondazione. Al momento, ha riferito il governatore del Texas, Greg Abbott, vi sono 32mila persone nei centri di accoglienza.

Sono 45.700 le case allagate, di cui oltre mille andate completamente distrutte: lo ha reso noto il Texas Department of Public Safety, precisando che 17.000 abitazioni hanno subito gravi danni.

LaPresse/Xinhua

L’impatto di Harvey sarà “di gran lunga maggiore” dell’uragano Katrina o della super tempesta Sandy, secondo il governatore Abbott, il quale ha sottolineato come l’area colpita dalle inondazioni attorno a Houston sia maggiore per estensione e popolazione, dicendosi certo che gli aiuti federali saranno maggiori dei 120 milioni di dollari devoluti dopo che l’uragano Katrina devastò New Orleans nel 2005.

La tempesta Harvey si è ora spostata verso la Louisiana e il sud est del Texas, ma Abbott ha sottolineato che “il peggio non è passato“, avvertendo la popolazione del sudest del Texas che le precipitazioni proseguiranno e che il livello dei fiumi salirà ancora. Al momento 8.500 persone sono state soccorse.

Nelle situazioni di emergenza si vede il carattere dell’America: insieme resisteremo e vinceremo“: lo ha dichiarato il presidente Donald Trump durante un discorso in Missouri. “Una situazione profondamente tragica… di proporzioni storiche“, ha rimarcato Trump elogiando il lavoro dei soccorritori che hanno salvato “innumerevoli vite” con la loro “devozione e il loro coraggio“.