Dieselgate: “Peugeot rischia una maxi multa da 5 miliardi”

MeteoWeb

Psa, il gruppo PeugeotCitroen, rischia una maxi multa da 5 miliardi di euro nell’ambito del dossier ‘Dieselgate‘. A rivelarlo è il quotidiano francese ‘Le Monde‘ sottolineando che questa somma corrisponde a circa il 10% della media del fatturato degli esercizi 2013, 2014 e 2015 secondo un processo verbale di infrazione stillato dall’autorità francese di repressione delle frodi (Dgccrf). Questo documento chiave, scrive il quotidiano, “è uno dei principali elementi dell’inchiesta aperta il 7 aprile per inganno aggravato“.
Dopo Volkswagen anche il costruttore auto transalpino, infatti, è sospettato di aver manipolato i suoi motori diesel in modo da ridurre ridurre le emissioni di ossido di azoto (Nox) durante i test di omologazione.
Secondo la Dgccrf “almeno 1.914.965 veicoli diesel Euro 5” sarebbero coinvolti e venduti tra il primo settembre 2009 e il 1 settembre 2015 il che “corrisponde ad un fatturato minimo di 33,86 miliardi di euro“. Se fossero confermati questi numeri si tratterebbe di un numero di veicoli coinvolti due volte superiore a quelli del costruttore tedesco (946.097 veicoli per un fatturato di circa 22,78 mld).