Gravidanza: secondo uno studio “bere poco non nuoce al feto”

MeteoWeb

Dai risultati di uno studio dell’universita’ di Bristol, bere in gravidanza non farebbe male al feto, se si parla di due bicchieri a settimana senza passare ad eccessi. “Non c’e’ alcuna prova che bere piccole quantita’ di alcolici comporti problemi al feto”, afferma lo studio pubblicato sulla rivista BMJ Open Journal e condotto su un campione di future mamme britanniche, irlandesi e neozelandesi. I ricercatori, basano la tesi “sulla vita reale” perche’ “l’80% delle donne prese in esame ha bevuto alcol in gravidanza”. Cosi’ “come fa il 50% delle donne che non ha programmato una gravidanza e che conduce lo stile di vita di sempre finche’ non scopre di aspettare un figlio”. I ricercatori ammettono anche pero’ che “sugli effetti del bere occasionalmente in gravidanza o del non farlo affatto, non c’e’ abbastanza letteratura medica. Senza le prove, che dovrebbero accompagnare il riscontro pratico, e’ impossibile dire con certezza se assumere una piccola quantita’ di alcol sia sicuro o no”. E “formulare una linea guida su queste basi rappresenta una sfida”. “L’astinenza e’ di sicuro la via piu’ sicura, ma le donne dovrebbero essere informate sul fatto che non esistono studi che documentino problemi fetali dovuti a piccole quantita’ di alcol”. Uno studio questo che comunque divide la comunita’ scientifica; in molti preferiscono infatti ancora consigliare un approccio precauzionale considerando l’impossibilità di stabilire quale sia la giusta dose di alcol che una donna puo’ assumere in gravidanza senza correre rischi.