Predicatore saudita: la donna non può guidare, “ha la mente incompleta”

MeteoWeb

Una donna non dovrebbe guidare perché il suo cervello è grande non più di “un quarto” di quello di un uomo, ed infatti “ha la mente incompleta“: lo ha dichiarato un predicatore saudita (rivolgendosi alla Polizia stradale) durante un dibattito pubblico nella zona di al Asir, nel Sud-Est del regno wahabita dove, per legge, le donne non possono guidare.

Il “suggerimento”, sul quale sono piovute condanne di ogni genere, è dello sceicco Saad al Hajari, presidente della locale “Casa della Fatwa”, un’istituzione religiosa che emette editti ufficiali nel nome dell’Islam, spiega il quotidiano al Quds al Arabi. “La donna non è fatta per la guida delle automobili“: la polizia stradale non dovrebbe dare “la patente di guida ad una signora perché ha la mente incompleta“.