Uragano Harvey, acque contaminate: Escherichia coli ben oltre il limite di sicurezza

MeteoWeb

Pericolose quantità di agenti contaminanti sono presenti nelle acque che allagano Houston e le aree circostanti, effetto del passaggio dell’uragano Harvey: lo hanno dimostrato i test condotti dalla Texas A&M University. L’acqua esaminata conteneva una quantità di Escherichia coli in quantità 125 volte superiore a quella considerata sicura per nuotare.

Il devastante uragano Harvey ha inondato il Texas sommergendo un terzo di Houston, la quarta città più grande degli Stati Uniti: nelle acque sono finiti pesticidi, solventi, sostanze industriali, agenti chimici, tonnellate di letame e liquami di fognatura.