Uragano Irma: sanzioni a chi scappa prima, bufera sul direttore di Pizza Hut

MeteoWeb

A differenza della sua collega di Sugar Land, in Texas, che una decina di giorni fa, dopo il passaggio dell’urgano Harvey, aveva mobilitato dipendenti e amici per consegnare 120 pizze gratis agli abitanti della zona, in kayak, il direttore del Pizza Hut di Jacksonville, in Florida, non ha dimostrato di possedere lo stesso talento per il marketing, ritrovandosi invece nell’occhio del ciclone su Twitter dove la sua politica è stata definita  “vergognosa” dal popolo della rete. A scatenare la bufera mediatica online è stata la pubblicazione da parte dei dipendenti di Pizza Hut di una nota in cui il manager minacciava di sanzioni disciplinari i dipendenti che avrebbero evacuato la zona in una fascia oraria diversa da quella stabilita dalla societa’: ovvero “non prima delle 24 ore dall’arrivo di Irma”. I dipendenti sarebbero poi dovuti tornare al lavoro “entro le 72 ore successive”. Chi non sara’ presente sara’ considerato assente ingiustificato e “saranno avviate le procedure” per le sanzioni. “Dopo la tempesta, avremo bisogno di tutto il personale per rimettere in piedi il negozio e servire la nostra comunita'”. Questo è quello che si legge nella nota, definita vergognosa dal popolo della rete soprattutto se si considera che muoversi durante le 24 ore che precedono un uragano e’ molto rischioso. “L’abitacolo di un auto non e’ il miglior posto in cui trovarsi nel bel mezzo di un uragano”, come dichiarato anche dal sindaco di Miami, Carlos A. Gimenez.