Alluvione Livorno: distribuiti oltre 3000 moduli per la ricognizione danni dei privati

MeteoWeb

Continua senza sosta da parte degli uffici comunali, grazie anche al contributo delle numerose associazioni attive sul territorio, la consegna della modulistica (Scheda B) di ricognizione dei danni al patrimonio edilizio privato provocati dall’alluvione del 10 settembre e del relativo vademecum.

C’è tempo ancora una settimana infatti (fino alle ore 17 di lunedì 16 ottobre) per compilare il modulo in tutte le sue parti e riconsegnarlo secondo le modalità individuate dal Commissario per l’Emergenza (direttamente agli uffici di via Nardini, nella sede del Genio Civile, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17; oppure via emailemergenza.livorno.privati@regione.toscana.it allegando la scheda B firmata digitalmente o con firma autografa e copia di un documento d’identità in corso di validità).

Ad oggi sono circa 3146 le schede consegnate complessivamente sui tre comuni di Livorno, Collesalvetti e Rosignano marittimo. Il dato è stato calcolato stamani negli uffici del quartier generale del Commissario dell’Emergenzadi presso il Genio Civile, nel corso di una riunione cui hanno preso parte l’assessore regionale Federica Fratoni, la vicesindaco Stella Sorgente, rappresentanti del Dipartimento della Protezione Civile, responsabili tecnici dell’Ufficio del Commissario e rappresentanti del Comitato operativo regionale volontariato (CORV).

Di queste, ben 2275 schede sono state distribuite sul solo territorio livornese, grazie al volontariato afferente al CORV (di cui fanno parte ANPAS, CRI, Misericordie, VAB), e al volontariato locale distribuito capillarmente nelle zone più provate dal disastro (Montenero, Ardenza, Rio Maggiore, Ugione, Stagno/Collesalvetti e Quercianella), di cui 617 nei due sportelli attivi in cittàpresso l’URP (al piano terreno del Palazzo Comunale) e al Centro servizi al cittadino Area sud di via Machiavelli 21.
Questi sportelli, proprio per andare incontro alle esigenze dei cittadini, fino al 16 ottobre osserveranno un’apertura straordinaria, dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13 e dalle 15.30 alle 17.30 e il sabato mattina dalle 9 alle 13.

La compilazione della scheda B non dà automaticamente diritto al risarcimento, ma è un passaggio obbligatoper poter presentare, successivamente, domanda per accedere a eventuali contributi statali o regionali di tipo forfettario.