Ambiente: i salmoni allevati per il ripopolamento crescono troppo in fretta, 1 su 2 è sordo

MeteoWeb

Secondo uno studio condotto dall’Università australiana di Melbourne, tra i miliardi di salmoni allevati che vengono rilasciati nei fiumi per il ripopolamento, uno su due è sordo: questi pesci presentano una deformità negli otoliti, le formazioni ossee dell’orecchio interno che rilevano il suono. Secondo la ricerca pubblicata sul ‘Journal of Experimental Biology’, si tratta di difetto che sarebbe originato da cause genetiche, alimentazione ed esposizione a luce prolungata, tre fattori connessi dall’elevato tasso di crescita. A causa dell’udito compromesso la sopravvivenza dei salmoni allevati è da 10 a 20 volte inferiore a quella dei salmoni selvatici perché non riescono ad avvertire i pericoli.