Astronomia, progetto Prisma: nasce la rete ligure per lo studio delle meteore

MeteoWeb

Nasce la rete ligure di studio e sorveglianza delle meteore l’iniziativa si colloca nell’ambito del progetto nazionale Prisma, ideato dall’istituto nazionale di astrofisica, che ha preso il via a settembre dello scorso anno. La nuova telecamera, acquistata grazie al contributo della fondazione De Mari di Savona, sara’ installata al Liceo Issel di Finale Ligure venerdì 20 ottobre. L’obiettivo del progetto Prisma, collegato alla rete francese Fripon, e’ quello di monitorare il cielo alla ricerca del passaggio di meteoriti. Il progetto prevede la realizzazione di una rete italiana di camere all-sky per l’osservazione di meteore brillanti, fireball e bolidi, ed ha lo scopo di determinare l’area di eventuale caduta  dei frammenti per poter cosi’ procedere al recupero per studiarli.

Attualmente sono 19 le telecamere attive in tutta Italia. I dati registrati vengono costantemente trasmessi a Parigi per essere elaborati e analizzati e in caso di eventuali passaggi significativi vengono allertate le stazioni collegate, per poter permettere di andare a recuperare eventuali frammenti caduti a terra. In Italia quelli catalogati come tali sono 40.