Centro Meteo Europeo a Bologna, il Senato approva il ddl: passo avanti verso la realizzazione della nuova sede ECMWF in Italia

MeteoWeb

L’assemblea del Sento ha approvato oggi il ddl di ratifica ed esecuzione dell’accordo tra il governo della Repubblica italiana e il Centro europeo per le previsioni meteorologiche a medio termine, che conferma la sede del centro a Bologna. Nell’illustrare l’iniziativa, la senatrice del Pd Francesca Puglisi ha spiegato che compito principale del centro “è di fornire previsioni meteorologiche globali a medio termine ai servizi nazionali di previsioni, per finalità strategico-militari e civili, ed in particolare per segnalare il possibile verificarsi di condizioni meteo di pericolo. Nel 2016 l’assegnazione nell’ambito di una competizione internazionale del grande centro di calcolo alla nostra città dall’Aster a cui sono consorziate le Università Emiliano romagnole, CNR, ENEA e Istituto nazionale di Fisica Nucleare. Il progetto voluto fortemente dal Comune di Bologna, dalla Regione Emilia-Romagna è sostenuto dal governo e dal ministro dell’ambiente Galletti con un investimento di 52 milioni di euro e troverà sede nel Tecnopolo dell’ex Manifattura Tabacchi, a Bologna“.

Il disegno di legge di ratifica che ha avuto il collega bolognese Giancarlo Sangalli come relatore – prosegue la senatrice dem – ha reso già disponibili con la legge di bilancio 2017 per il triennio 2017-2019 40 milioni di euro; un contributo finanziario annuale di 4 milioni all’anno dal 2019 e un contributo statale per ulteriori 250.000 euro annui dal 2020 per la Regione Emilia-Romagna per le opere di manutenzione dei locali dell’area. Anche oggi – conclude Puglisi – abbiamo fatto buone cose per la nostra città“.