Cina: la popolazione anziana raggiungerà i 400 milioni entro il 2035

MeteoWeb

La popolazione di anziani in Cina è in aumento e si stima che entro la fine del 2035 raggiungerà 400 milioni di persone. Secondo gli standard internazionali, un paese o una regione è considerata una “società invecchiata” quando i 65 anni o più rappresentano il 7-14% della popolazione totale. Una volta che tale la cifra supera il 14%, il paese è considerato una “società super invecchiata“.

La Cina è diventata una società “invecchiata” già nel 2000, quando la popolazione anziana ha registrato un aumento annuo di circa 10 milioni di persone, ha spiegato Zheng Gongcheng, responsabile di Caoss, un’organizzazione non governativa. L’esperto ha sottolineato che la Cina dovrà decidere come affrontare l’invecchiamento della popolazione: i servizi di assistenza per gli anziani si stanno sviluppando rapidamente, ma anche in modo irregolare. I servizi di assistenza agli anziani non sono sufficienti a soddisfare la domanda nazionale, mentre l’approvvigionamento sbilanciato è diventato anche un problema. Alcuni servizi sono carenti e manca il personale infermieristico professionale.